Eventi e Manifestazioni 27 Ottobre 2017



27, 28 e 29 ottobre 2017 tre giorni di festa. Una golosa opportunità per chi ama degustare la patata, declinata in tanti piatti.
Una sagra dedicata alla patata di montagna. La Montagnina, questo il nome, è coltivata esclusivamente su terreni e in ambiente di montagna, tra i 600 e 900 metri, secondo un protocollo di autodisciplina dei coltivatori trentini.
La Montagnina viene celebrata con un tre giorni di festa, una golosa  opportunità per chi ama degustare la patata, declinata in tanti piatti. Dall’antipasto al dolce, frutto della maestria e della creatività degli chef.
Inoltre per tutto il weekend ci sarà un mercatino dove acquistare i diversi tipi di patata coltivati in questa terra unica.

Data, percorsi e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma.
 

ANTICHI SAPORI DELLA VAL DI NON

Autunno in Val di Non per riscoprire i prodotti tipici e i vini del trentino dal 30 ottobre a domenica 5 novembre  2017
 
Tornano i menù di un tempo cucinati secondo ricetta contadina. Per due settimane nove tra i più quotati chef della valle trentina stupiranno i commensali proponendo antichi piatti della tradizione culinaria locale riletti grazie alla loro fantasia e abilità.
Sarà possibile gustare piatti di cui solo le nonne conservano ancora la ricetta come le Chicche alla crema di Casolet e Trentingrana o ancora portate che scaldano oltre che lo stomaco anche il cuore a coloro ai quali ricordano i pasti dell'infanzia come la Mosa o la Minestra de Frigoloti con le noci d'orzo.
Non mancheranno i piatti forti della cucina nonesa o trentina in generale: gli Strangolapreti della tradizione, il Tortel di Patate con la Mortandela, i Canederli al burro o in brodo e lo Smacafam conzà.
Naturalmente tra gli ingredienti non può mancare la mela DOP della Val di Non, regina della produzione agricola anaune, che è alla base di gran parte dei dolci proposti ma a sorpresa anche di altre portate. Ogni menù della rassegna "Antichi Sapori" completo dall'antipasto fino al dolce e al caffè (naturalmente d'orzo come vuole l'usanza contadina) costano all'ospite solamente 35,00 euro comprensivi di un vino ad ogni portata e un assaggio delle pregiate Grappe prodotte dalla distilleria MARZADRO.
 
Data, percorsi e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma.

Settimane delle castagne della Valle Isarco dal 14 ottobre fino 5 novembre 2017
Il tipico frutto autunnale, dolce e dietetico, è la castagna.
Le Settimane delle castagne della Valle Isarco, che si svolgono propongono momenti di festa per degustare nelle varie ricete le castagne.
Durante questo periodo, i ristoranti situati nelle tradizionali zone di coltivazione della castagna, proporranno menù realizzati esclusivamente con questo prodotto a partire dagli antipasti al dolce.

E' il periodo giusto anche per provare il Sentiero del castagno della Valle Isarco: una bellissima passeggiata che da Varna arriva a Renon, dopo aver passato Bressanone, Velturno, Chiusa, Villandro e Barbiano.

 www.castagna.bz.it
 
Date e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma.

Menu Ledro Autunno

Ristoranti Valle di Ledro nel periodo autunnale.
Viola, la patata della Valla di Ledro   
La patata viola è un tipo di patate che ben si adatta al clima e alla tipologia del Trentino e che in passato veniva coltivata dagli abitanti della Valle di Ledro per preparare la famosa polenta di patate, zuppe e gnocchi.

Menu Ledro Ceco
Durante la Prima Guerra Mondiale le genti della Valle di Ledro vennero sfollate nei dintorni di Praga dove impararono a cucinare le specialità locali che da allora fanno parte della tradizione culinaria della Valle di Ledro come i celebri gnocchi boemi, il gulasch e le livanze, soffici impasti per terminare in bellezza la cena.
 
 
Data, percorsi e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma

Giornate del Riesling - Naturno

Dal 07 ottobre al 12 novembre, 2017, degustazioni settimanali di vini con importanti viticoltori delle varie regioni vinicole dell’Alto Adige
I buon gustai troveranno nei ristoranti 4 stelle che aderiscono all'iniziativa menu di degustazione preparati da cuochi internazionali che stupiranno il vostro palato. Coltivatori locali e aziende agricole apriranno le porte delle loro cantine per farvi gustare i pregiati vini prodotti sulle colline soleggiate sopra Naturno.
 
 
 
Data, percorsi e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma

Giornate del Riesling - Naturno

Per cinque settimane, la “regina delle uve bianche” tornerà protagonista a Naturno regalando grandi degustazioni e piaceri per il palato.

Vitigno tra i più prestigiosi al mondo, il Riesling ha la capacità di esprimere al meglio il carattere dei terroir in cui cresce, pur senza mai tradire la sua forte individualità. Una prerogativa valorizzata al massimo proprio in Alto Adige, le cui zone vocate offrono condizioni particolarmente favorevoli alla coltivazione di questa varietà.

Dal 07 ottobre al 12 novembre 2017, Naturno vi attende dunque per scoprire insieme Riesling locali e internazionali, assaporarne il profumo e il gusto, riconoscerne i tratti peculiari. Alle degustazioni enologiche faranno da contorno raffinati eventi culinari, con cene di gala tematiche preparate da chef di fama e puntualmente accompagnate da ottimi Riesling.
 
Date e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma.

Autunno Meranese

A Merano e dintorni la stagione autunnale che ora si approssima offre un caleidoscopio di colori, suggestioni ed emozioni che fanno da cornice a eventi dedicati ai piaceri del palato. L'Autunno Meranese è un'iniziativa che riunisce soprattutto manifestazioni enogastronomiche, ma anche quelle legate al folklore e alla tradizione.

Merano e dintorni ospiteranno una serie di appuntamenti alla scoperta dei sapori e delle tradizioni tipiche dell'Alto Adige.
 
Data, percorsi e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma

Dal 21 maggio al 05 novembre 2017

Con l'ausilio di esperte guide vengono fatte delle escursioni guidate  alla scoperta di questa Area protetta del Trentino, ricca di fiori rari e piante preglaciali.
Per coloro che si interessano di maggiormente di botanica, zoologia e archeologia vengono proposte varie serate informative per parlare del Parco del Baldo..
Un territorio caratterizzato da specie officinali, variegata fauna in una ambiente naturale unico.
Per partecipare alle escursioni contattare l’Apt Rovereto e Vallagarina
 
Data, percorsi e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma.

Apertura   dal 10/04 al 31/10 - (chiuso domenica, festivi e 15 agosto)
Iscrizioni - Partenza - arrivo: Supermercati Compra Meglio, Piazza s.Antonio
Itinerari di 5 e 10 km
Aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00 - sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30 salvo diversa disposizione
Ente. Ass. Polosportiva Lizzanella - G.S.Castori, via XXIV Maggio,5 Rovereto
 
Data, percorsi e orari della manifestazione potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con gli organizzatori per conferma.
 

 

Pista ciclabile della Val di Sole

La pista ciclabile della Val di Sole è una delle piste ciclabili più suggestive e si sviluppa quasi per intero lungo il percorso del fiume Noce, ricalcando il tracciato di antiche strade di collegamento o di strade arginali e di campagna che va da Mostizzolo a Cogolo - lunga circa 35 km e  con un dislivello di 664 metri.
E’ percorribile a tratti, con accessi intermedi. In parte è pavimentata con ghiaietta e in parte asfaltata. Il tratto Mostizzolo - Bozzana è lungo 3 km con dislivello di 20 metri, facile, adatto a tutti, con pendenza moderata. Il tratto Bozzana – Malè si sviluppa per 10 km con dislivello di 150 metri; è facile ma più faticoso del precedente per la presenza di alcuni tratti in salita nei pressi del paese di Cavizzana. In località Molini di Terzolas è possibile ristorarsi. Da Malè a Dimaro si trova il tratto più facile, quasi completamente pianeggiante, adatto a tutti. E’ lungo 6 km con dislivello di 30 metri. Segue il tratto Dimaro – Mezzana, non immediatamente identificabile, essendo frammentato con raccordi da effettuarsi su strada. E’ facile ma con brevi e ripide salite su un percorso di 5 km con dislivello di 100 metri circa. Da Mezzana a Ossana il percorso è facile, su 5 km (dislivello di 110 metri) con brevi e graduali salite e una buona continuità in ambiente aperto e tranquillo; anche in questo caso adatto a tutti. Infine il tratto Ossana – Cogolo è il più impegnativo: lungo 7 km, con 200 metri di dislivello, si presenta con salita continua ed è consigliato ai più allenati. Si può utilizzare il treno Dolomiti Express, attrezzato per il trasporto delle bici.

Museo Molin de Pèzol - Pera di Fassa

Orari:
ESTATE Dall'11 giugno al 10 settembre
Lunedì 10.00
Giovedì 21.00
PERIODO NATALIZIO (20 dicembre – 6 gennaio)
tutti i giorni
10.00 – 12.30 / 15.00 – 19.00
Date e orari delle aperture potrebbero subire variazioni. E' consigliabile informarsi con i responsabili per conferma.

Apertura   Km 10 dal 1/1 al 31/12 - Km. 11 e16 dal 10/04 al 30/10
Iscrizioni - Partenza - arrivo: Hotel Locanda "Le tre oche", Vìa Maffei, Molina di Ledro (TN),
Ente: Pro Loco Molina di Ledrol^
 

Dal 28 giugno 2014 al 30 dicembre 2018
presso Le Gallerie
Piedicastello (TN)
Orario: Da martedì a domenica ore 9.00-18.00; lunedì chiuso. Ingresso libero.

Il racconto di una terra inserita in un impero multinazionale e investita da una guerra che mescolò popoli e culture, coinvolse anche le popolazioni e lasciò territori distrutti e stremati.
La mostra, allestita nella galleria bianca in occasione del centenario della Grande Guerra, ha soprattutto finalità divulgative: intende raccontare, nei modi propri di un percorso espositivo, le durissime prove cui vennero sottoposti i Trentini nel corso del conflitto. Caratterizzata da una narrazione piana e da uno sviluppo cronologico non rinuncia, tuttavia, ad enfatizzare gli aspetti più cruciali di quelle vicende.
 

  • lu
  • ma
  • me
  • gi
  • ve
  • sa
  • do
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 01
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Eventi
  • Nessun Evento


Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per ulteriori informazioni

Accetto i Cookies Informativa Cookie